FilmRelax
film simili a roma

14 Film simili a Roma da vedere se hai amato questo film

È molto difficile classificare un film come “Roma“. È difficile descrivere ciò che senti dopo averlo guardato. Mentre ti chiedi come un film possa essere così realistico, non si puoi fare a meno di ammirare l’ingegno del regista che sembra aver infuso una storia semplice (banale, anche) con un personaggio così intimo.

Ambientato nei primi anni ’70, ha come protagonista una domestica tuttofare di una famiglia benestante che accudisce marito, moglie, nonna, quattro figli e un cane. Nell’arco di due anni, la donna e il suo datore di lavoro passano attraverso una serie di esperienze che cambiano le loro vite, individualmente e collettivamente.

Dire che hanno già fatto un film come “Roma” non sarebbe né giusto né preciso. Tuttavia, una volta che lo hai visto e sei stato vittima del suo incantesimo, vorrai vedere altri film fantastici come questo. Quindi senza altri giri di parole, ecco la lista dei migliori film simili a Roma

1. Moonlight (2016)

Moonlight

Miami. Little ha dieci anni ed è il bersaglio dei bulli della scuola. Sua madre si droga, e lui trova rifugio in casa di Juan e Teresa, dove può parlare poco ma sa che può trovare le risposte alle domande che più gli premono. Nero fra soli neri, dei suoi coetanei non condivide l'atteggiamento aggressivo, l'arroganza che indossano fin da piccoli. Chiron -è questo il suo vero nome- non è un duro, ma nemmeno un debole. È gay e, anche se non lo dice, non sa essere chi non è, non sa e non vuole adeguarsi, così si ribella e finisce in prigione. Quando esce, Black è diverso, cambiato, apparentemente un altro, ma sempre lui.

0 voti

2. Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità (2018)

At Eternity’s Gate

Il celebre ma tormentato pittore Vincent van Gogh trascorre i suoi ultimi anni a Arles, in Francia, realizzando capolavori ispirati alla natura che lo circonda.

0 voti

3. Com’era verde la mia valle (1941)

Comera verde la mia valle

Un minatore lascia la città gallese dove è sempre vissuto ricordando come la costruzione delle miniere abbia cambiato la società portando alla nascita dei sindacati, ai conflitti operai, all'emigrazione per togliersi dalla povertà e alla fine dei rapporti "famigliaristici" della comunità.

0 voti

4. Crash – Contatto fisico (2005)

crash

Una casalinga di Brentwood e il marito procuratore. Un iraniano proprietario di un 24hours shop. Due detective della polizia, amanti occasionali. Il direttore nero di un canale televisivo e la moglie. Un fabbro latinoamericano. Due ladri di automobili. Una recluta della polizia. Una coppia coreana di mezza età... Vivono tutti a Los Angeles. E nelle prossime 36 ore per loro sarà inevitabile scontrarsi...

0 voti

5. Gente comune (1980)

Gente comune

Il giovane Conrad appartiene a una agiata famiglia dell'Illinois ed è oppresso da ricordi angosciosi: tempo prima suo fratello maggiore è annegato e Conrad si ritiene responsabile della disgrazia. La sensazione è alimentata anche dall'atteggiamento della madre. Prima regia per il "liberal" Robert Redford che si dimostra molto abile anche dietro la macchina da presa, e capace di evocare alcuni temi che erano nell'aria negli anni del riflusso. Intimista, non troppo ruffiano e con attori bravi e ben diretti. Quattro Oscar: film, regia, sceneggiatura non originale e attore non protagonista (Hutton).

0 voti

6. I 400 colpi (1959)

I 400 colpi

Parigi. Antoine Doinel è un dodicenne che vive, con la madre ed il patrigno, una situazione familiare poco felice. Nel piccolo appartamento non c'è molto spazio per lui... A scuola è un ragazzo difficile da gestire. L'unico suo buon amico è René, compagno di scuola e di bricconate.

0 voti

7. Il sole della mela cotogna (1992)

Il sole della mela cotogna

Il pittore Antonio López García ha un soggetto prediletto per i suoi lavori: un alberello di mele cotogne da lui stesso piantato anni addietro. Ma i suoi tentativi di rendere le sfumature di luce sui frutti maturi andranno incontro a un inevitabile fallimento.

0 voti

8. Koyaanisqatsi (1982)

Koyaanisqatsi

Il film non ha né trama né dialogo. Si tratta di un collage di vari filmati, spesso accelerati o rallentati, che vogliono principalmente raffigurare lo sviluppo della civiltà attuale così come la conosciamo noi. Il film guida lo spettatore attraverso un viaggio che inizia con la natura per passare successivamente all'intervento dell'uomo e diventa sempre più frenetico, il tutto sottolineato da una colonna sonora minimalista.

0 voti

9. Once (2007)

Once

Sulla strada di Dublino un busker rivendica l'amore perduto cantando canzoni a una lei fedifraga e distante, sognando il contratto discografico e una vita a Londra. Sulla stessa strada incontra una giovane immigrata ceca, instancabile lavoratrice, ragazza madre responsabile e pianista di talento. Uniti dalla passione per la musica i due sconosciuti iniziano a raccontarsi e aprirsi fino a toccarsi (nell'anima) attraverso i testi delle canzoni.

0 voti

10. Paterson (2016)

Paterson

Paterson guida gli autobus nella città del New Jersey che porta il suo stesso nome. Ogni giorno rispetta una sorta di routine oramai collaudata: attraversa il solito percorso, osserva la città alla deriva dal suo parabrezza, ascolta frammenti delle conversazioni della gente intorno a lui, scrive poesie, va a fare passeggiate con il suo cane, si ferma in un bar e beve una birra. Poi va a casa dalla moglie Laura, il cui mondo è invece in continuo cambiamento, fatto di sogni e progetti diversi e ispirati. I due si amano: mentre Paterson sostiene le ambizioni di lei, Laura apprezza in segreto il suo talento per la poesia. Nel corso di una settimana, si osservano i loro trionfi e le loro sconfitte, così come quelle dell'intera cittadina di Paterson.

0 voti

11. The Tree of Life (2011)

The Tree of Life

Jack cresce nell'America degli anni Cinquanta, con una madre affettuosa in grado di instillargli fiducia ed amore per il mondo ed un padre assente.

0 voti

12. Una storia vera (1999)

The Straight Story 1999

Il vecchio Alvin Straight ne ha viste davvero tante, negli anni trascorsi sulla strada e in quelli passati sul prato di casa e nel drugstore dietro l'angolo. Un giorno prende il tagliaerba e parte, attraversa a passo di lumaca strade, campi di mais, cieli, il Mississippi per riconciliarsi con il fratello che non vede da troppo tempo.

0 voti

13. Uzak (2002)

Uzak

Il quarantenne Mahumt entra in crisi quando la moglie lo lascia. Suo cugino, Yusuf, si ritrova improvvisamente disoccupato dopo la chiusura della fabbrica dove lavorava. In una nevosa Istanbul, entrambi cercano la salvezza, ma le loro esistenze, così diverse (l'uno troppo nevrotico e urbano e l'altro troppo campagnolo e perditempo), cozzeranno mettendo alla luce apatie, paure, depressioni e compassioni, confusioni di queste due personalità così dissimili, ma che soffrono entrambe per lo stesso male.

0 voti

14. Vivere (1952)

Vivere

Il film esamina le sofferenze di un burocrate di Tokyo e la sua finale ricerca del senso delle vita. Nel cast del film brillano Takashi Shimura, che recitò in molti film di Kurosawa (il più famoso dei quali come capo ne I sette samurai), che qui interpreta il povero dipendente Kanji Watanabe.

0 voti

Lascia il tuo voto

0 voti

Log In

Password dimenticata?

Password dimenticata?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy